L’argento colloidale: un disinfettante

Che cos’è?

L’argento in colloide è un liquido contenente piccolissime particelle d’argento in sospensione. Il liquido è normalmente acqua, ma distillata (a volte anche bi-distillata ovvero distillata due volte), in modo che si possa veramente parlare di argento colloidale puro: nel colloide non c’è altro che ioni d’argento (Ag+) e acqua, ovvero perossido di idrogeno, nessun altro elemento.

Un disinfettante potentissimo ed antibiotico naturale

Fino alla scoperta degli antibiotici, l’argento in varie forme di applicazione era utilizzato a fini disinfettanti, specialmente nel trattamento preventivo in caso di ustioni su ampie superfici della pelle. Questo perché l’argento era già noto, fin da tempi antichissimi, come disinfettante ed antagonista di funghi, infezioni e batteri. In effetti, è proprio la carica positiva dello ione puro d’argento ad essere biologicamente attiva; interagisce immediatamente (nel giro di pochi minuti) con gli enzimi che permettono alla stragrande maggioranza di questi ospiti sgraditi di sopravvivere e moltiplicarsi sulla nostra pelle. E quindi li elimina definitivamente.

L’uso nella medicina tradizionale ed alternativa

Con l’avvento degli antibiotici, e visto gli alti costi che ancora erano inevitabili, l’argento fu usato molto meno a fini antibatterici e antimicotici. Ma varie soluzioni e colloidi a base di argento rimasero in uso nei campi nei quali erano sempre stati visti come utili: nella medicina ayurvedica e in quella tradizionale cinese, nella naturopatia e nell’omeopatia. Oggi è finalmente di nuovo in auge, grazie al fatto che nel frattempo i costi di produzione sono scesi con le tecnologie più moderne, e perché i farmaci di sintesi possono avere effetti collaterali.
Si ritiene che l’argento serva come:

  • Antibatterico, antimicotico e antibiotico
  • Antiinfiammatorio
  • Asettico e disinfettante (cioè in via preventiva)
  • Rigenerante della pelle

Uso esterno ed uso interno

Mentre gli estimatori nel mondo dell’argento colloidale ritengono che possa essere valido anche per l’uso interno, sempre soprattutto a fini disinfettanti (per esempio, delle vie aeree, ma anche del tratto intestinale, e di altre mucose), in Italia è d’obbligo di legge indicare che il prodotto è solo per uso esterno. L’argomento è ancora controverso, anche se in altri paesi questa prescrizione non vige e l’argento in soluzione colloidale è un normale integratore alimentare. In ogni caso, è probabilmente consigliabile basarsi su un consulto di un esperto prima di fare uso, specie se frequente, di prodotti a base d’argento tramite inalazione o ingestione. L’uso sistemico di questo prodotto dovrebbe rinforzare, in generale, il sistema immunitario.
L’uso esterno è semplice: si tratta di un uso topico. Si può spruzzare il colloide sulla parte dell’epidermide interessata dal problema, e lasciare che si asciughi lì. Esistono anche garze e cerotti impregnati, da applicare su ferite, eruzioni cutanee o piccole ustioni.

L’importanza della purezza

Alcune delle preoccupazioni relative all’argento sono probabilmente causate dall’uso di questo oligoelemento in colloidi non del tutto puri, o con particelle non sufficientemente fini e stabili, oppure dalla combinazione con altri elementi e composti chimici. L’argento colloidale puro, senza altri ingredienti, e in nanoparticelle a carica positiva, invece, dovrebbe essere molto più sicuro.

Precauzioni e controindicazioni

La prima precauzione è quella di non fare un uso costante dell’argento. Sia un uso interno sistemico, sia un uso topico localizzato, se esagerati, potrebbero portare all’argiria (una colorazione della pelle). C’è da dire che questo pericolo sembra molto ridotto se, ripetiamo, si tratta di argento purissimo in colloide con massimo 40 parti per milione.
I dosaggi devono comunque sempre essere tenuti sotto controllo.
L’argento in colloide può interagire con alcuni farmaci nel qual caso è sempre opportuno consultarsi con il proprio medico curante.

La via della medicina alternativa

In conclusione, i colloidi d’argento sono una riscoperta della medicina alternativa. Si tratta di una scelta naturale, sulla quale è bene informarsi; essa può apportare interessanti benefici al nostro ben-essere, al posto di farmaci chimici, se vi si ricorre con le giuste modalità e dosaggi adeguati.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Ricorda che iniziando la navigazione nel sito, o scorrendo la pagina, accetti automaticamente le condizioni indicate nell'informativa. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi