Ci nutre e ci fa bene

La spirulina è un cianobatterio fotosintetico che vive in acqua dolce, preferibilmente in acque alcaline, specialmente dei laghi subtropicali. Sebbene un tempo venisse considerata un’alga azzurra, e ancora venga, per comodità, definita come alga, propriamente è un batterio. Di solito, se sentiamo parlare di batteri, subito pensiamo che siano cosa da evitare ad ogni costo; ma mai come in questo caso dobbiamo prendere atto che esistono anche batteri “buoni”. Questo, in particolare, si può utilizzare come super nutrimento, ed è salutare sotto numerosi aspetti.

Il cibo degli Aztechi

L’Arthrospira Platensis (sia il nome latino che quello comune fanno riferimento alle sue “spire”, la forma a spirale che le sue cellule assumono) era regolarmente raccolta dagli Aztechi nel lago di Texcoco, e, preparata sotto forma di “torte”, costituiva una parte importante dell’alimentazione di questo popolo. Riscoperta negli anni sessanta, è stata analizzata e ben presto dichiarata “il cibo del futuro” dalle Nazioni Unite.

Proprietà nutritive

Questa piccola meraviglia della natura si caratterizza per prima cosa per l’elevatissimo contenuto di proteine: fino al 70% circa. Non esiste alimento che la possa eguagliare, e, soprattutto, non esiste fonte di proteine di origine non animale che le si avvicini.
Inoltre, l’apporto proteico assunto in questo modo è digeribile molto più facilmente di quello che si potrebbe assumere mangiando carne.
Ecco perché questa piccola alga può essere importante nella nutrizione di chiunque, ma, in particolare, di chi per intolleranze o scelta personale preferisce attenersi ad una dieta perlopiù o esclusivamente vegetariana.

Altri apporti

Ma non è tutto: le spiruline contengono anche tutti gli amminoacidi essenziali, quelli che il corpo umano non può produrre e che perciò, necessariamente, dobbiamo introdurre con l’alimentazione. Poi, contengono anche numerosi altri amminoacidi, minerali utili come ferro, calcio, potassio, magnesio e selenio. Non mancano le vitamine, A, B, C ed E. E non è ancora finita: vi si trova molto più betacarotene delle carote stesse, ed altri analoghi antiossidanti. Inoltre, vi si trovano grassi “buoni” come l’omega-6 (un acido grasso essenziale utile per la nostra salute).
Oltre ai vegetariani, alcuni studi hanno indicato come l’Arthrospira Platensis può tornare utile agli atleti ed ai professionisti dei nostri tempi, per un rapido aumento dell’apporto proteico senza gli svantaggi che questo può causare se preso da altre fonti.

I benefici della spirulina

Quali sono, allora, a parte l’aspetto della nutrizione, i benefici che possiamo trarre da questo sorprendente microrganismo?

  • Rafforzamento del sistema immunitario
  • Riduzione dei sintomi delle allergie
  • Disintossicazione
  • Controllo del colesterolo
  • Contributo alla salute del sangue

Le spiruline possono aiutare il sistema immunitario perché aiutano la produzione di macrofagi ed anticorpi, che combattono le infezioni.
Alcuni studi sembrano indicare che inibiscono le reazioni allergiche, specie nel caso della febbre del fieno.
Sono poi dei potenti agenti chelanti, e quindi si legano a sostanze nocive che possiamo aver assunto dall’ambiente o da alimenti contaminati, come mercurio, cadmio, pesticidi e altro ancora. Contribuiscono quindi a disintossicarci attraverso un benefico e naturale processo di chelazione.
L’omega-6, la vitamina F che contrasta la formazione di depositi di colesterolo, la vitamina E che fluidifica il sangue, ci assistono per quanto riguarda il colesterolo ed altri problemi cardiocircolatori.
L’alto tenore di clorofilla e ferro possono aiutare a prevenire o contrastare l’anemia.
Va sottolineato infine che sono tuttora in corso ricerche volte ad accertare ulteriori significativi benefici che quest’alga pare avere.

Sotto forma di integratore

In conclusione, naturalmente non sarebbe pratico né procurarsi, né mangiare grosse “torte” di spiruline fresche. Ma sono disponibili integratori in polvere o pastiglie. Dal momento che questo batterio assorbe ciò che si trova nell’acqua di coltura, è importante accertarsi che gli integratori provengano da fonti di sicura e qualità certificata.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Ricorda che iniziando la navigazione nel sito, o scorrendo la pagina, accetti automaticamente le condizioni indicate nell'informativa. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi