Stanchezza cronica, astenia, spossatezza:cosa sono?

Astenia

“Astenia” significa semplicemente “mancanza di forza”, cioè debolezza generale. L’affaticamento dopo uno sforzo è perfettamente naturale e fisiologico, ma l’astenia può manifestarsi anche senza aver fatto esercizio fisico (e l’eventuale sforzo la può, naturalmente, peggiorare).
L’astenia è una condizione più diffusa di quel che si potrebbe immaginare, anche se chi ne soffre la può descrivere in molti modi diversi e spesso la associa anche ad altri disturbi: si può parlare di stanchezza cronica, o di spossatezza, o di un senso di inadeguatezza e debolezza. Non va trascurata la possibilità di una stanchezza anche o soprattutto mentale. L’astenia è sempre conseguenza di uno squilibrio energetico causato principalmente dall’eccessiva acidificazione del sistema linfatico.

Stanchezza: le cause

Le cause della stanchezza frequente o cronica possono essere moltissime, e la prima cosa da fare, se si soffre di questo problema, è cercare di farsele diagnosticare. Se si scopre una sindrome precisa che causa questa situazione, sarà spesso possibile impiegare il trattamento giusto.
Spesso, però, può succedere che per un’astenia leggera non si riesca a trovare la causa. In quel caso, a volte si comincia ad assumere, più o meno a ragion veduta, ricostituenti generici o integratori minerali o multi vitaminici. Ma non è detto che questi siano la soluzione, dato che è un po’ un tentativo alla cieca.
Invece, la causa di questi problemi, a volte, non è una patologia, ma uno stile di vita, incluse le scelte alimentari, che non ci aiutano ad esprime il 100% del nostro potenziale energetico.
Ecco alcune cause della stanchezza cronica che, pur non rappresentando serie patologie, possono essere difficili da individuare, lasciandoci quindi vittime di queste sgradevoli sensazioni:

  • Picchi di carico e cali improvvisi di zuccheri.Se prediligiamo cibi contenenti molti zuccheri, farine raffinate, o bibite gassate dolcificate, il nostro metabolismo rischia di vedere un frequente verificarsi di picchi glicemici, per arginare i quali segue l’intervento dell’insulina. Con la conseguenza di farci sentire il calo degli zuccheri, e quindi fame, debolezza, affaticamento.
  • Problemi psicosomatici. A volte la causa del senso di stanchezza, o più precisamente del senso di non “avere le forze” per affrontare le cose da fare, è di origine psicologica; e si manifesta a livello fisico. La depressione, lo stress, o una situazione generale di esaurimento possono dar luogo a questa condizione.
  • Carenze alimentari. Questo è il caso in cui gli integratori – ma, prima di loro, una dieta corretta – possono effettivamente tornare utili. Il problema è una carenza, per esempio dei corretti livelli di potassio o di magnesio. Entrambi sono metalli alcalini che determinano in maniera importante le nostre prestazioni elettrochimiche e l’equilibrio del sistema nervoso.

Leggi anche : Stanchezza cronica e rimedi naturali

Stanchezza e sonnolenza

Sebbene il problema possa essere definito in generale come stanchezza non avente un motivo preciso (e a volte cronica), può manifestarsi anche in modi leggermente diversi. Per esempio una frequente sonnolenza, abbassamenti della pressione, senso di fame e inadeguatezza. La sonnolenza, specialmente nei bambini, può anche essere preceduta, invece che da un progressivo tranquillizzarsi, da irritabilità e irrequietezza.
Se la stanchezza o spossatezza non sono chiaramente causate da un precedente sforzo fisico significativo, e se non è stata diagnosticata una patologia precisa, allora forse è il momento di cominciare a riflettere sulle scelte alimentari e sulle possibilità di modificarle.

Leave A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Ricorda che iniziando la navigazione nel sito, o scorrendo la pagina, accetti automaticamente le condizioni indicate nell'informativa. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi