Migliorare il ben-essere e l’energia attraverso un nuovo stile di vita alimentare

Il famoso The China Study di T.C. Campbell (cioè la ricerca cinese, o, come viene spesso definito, il progetto Cina) è uno studio svolto per molti anni su un grande e significativo campione di popolazione cinese. Ha analizzato parecchie centinaia di fattori statistici e valutato la correlazione tra dieta e salute.
Una risultanza della ricerca che neppure i suoi detrattori negano è che un fattore fondamentale per il benessere di chiunque è l’alimentazione, più dei fattori genetici ed ereditari, più delle terapie mediche. Scegliere uno stile di vita sano, in generale, e poi in particolare con riferimento alla propria alimentazione, è la singola decisione più importante per la nostra salute.

TI SENTI STANCO, SENZA FORZE E PERDI FACILMENTE LA CONCENTRAZIONE?

Incrementa Fino al 30% la Tua Energia e
Resistenza Quotidiana Attraverso il “Protocollo Alkaenergy™“!

Scopri gratis il Protocollo Alkaenergy™

Di quante proteine necessitiamo?

Domanda difficile, perché ognuno di noi ha necessità diverse, in funzione dell’età, dell’attività fisica, e di altri aspetti. In linea di massima, le proteine sono necessarie, e servono in particolare a chi deve costruire e rafforzare la muscolatura: quindi soprattutto bambini, ragazzi ed atleti.

Quali sono le fonti di buone proteine?

Secondo The China Study, le proteine di origine vegetale risultano statisticamente più salutari di quelle animali. In particolare, la caseina, cioè la principale proteina del latte, è stata legata da questo studio ad un aumento delle probabilità di diverse infiammazioni, patologie e di alcuni tipi di tumore. Le proteine animali sembrano essere correlate con l’obesità, i problemi cardiovascolari, il diabete ed altre sindromi.

Le proteine vegetali sono buone come quelle animali?

Secondo quella ricerca, a dire il vero, lo sono di più. Infatti, le proteine possono essere assunte, appunto, dai vegetali, in particolare dai legumi e poi dai cereali. Se si riduce molto l’uso di cibi di origine animale diventa necessario fare attenzione alla giusta combinazione di cereali e legumi: solo in questo modo sarà possibile garantirsi un sufficiente apporto di tutti gli amminoacidi necessari al nostro corpo.
Da notare che al giorno d’oggi, per molte persone la scelta di evitare latte e latticini non è purtroppo un’opzione di principio: sono infatti intolleranti al lattosio.
Le migliori fonti di proteine sono quindi:

  •  i legumi (per esempio ceci, soia e quinoa),
  •  i cereali (preferibilmente integrali),
  •  la frutta secca (specialmente le mandorle),
  •  i semi (di canapa, di chia ed altri).

Integratori proteici e polveri proteiche oppure proteine naturali di qualità

Finché parliamo di adulti che conducono una vita mediamente attiva, seguire le indicazioni che si possono trarre dal China Study non è difficile. Tra l’altro, lo fanno da sempre centinaia di milioni di cinesi… Qualche attenzione va posta, però, se a fare questa scelta alimentare nella consapevolezza della sua importanza per la salute è un atleta, un ragazzo, un uomo che fa un lavoro fisicamente pesante, o un anziano che desidera mantenere a lungo il tono muscolare. In questi casi, assumere abbastanza proteine di origine vegetale potrebbe significare delle grandi scorpacciate di soia, fagioli, cereali, cosa non necessariamente facile. Allora, le proteine vegetali in polvere e gli integratori proteici di qualità e composizione verificabile sono un possibile ausilio.
Altrimenti, ci si può alimentare con proteine vegetali naturali di alta qualità e stare bene.

Cereali e vegetali integrali e indice glicemico

Un discorso a parte merita l’indice glicemico, che consiste in pratica nella velocità di assorbimento degli zuccheri nel sangue a partire dai carboidrati di cui ci nutriamo. Cibi molto raffinati, come lo zucchero puro e semplice o il pane bianco, hanno un alto indice glicemico, che è collegato al rischio di problemi di peso e anche di diabete. In più, sono cibi inadatti a sostenere uno sforzo ed una performance di lungo periodo: l’energia è disponibile subito, invece che per più tempo.
I cereali integrali, e i vegetali che contengono non solo carboidrati ma anche proteine, invece, hanno un basso indice glicemico. Quindi ci fanno bene anche per questo motivo e risultano più adatti ed efficienti per uno stile di vita energico ed attivo. Coniugare a carboidrati integrali abbondanti razioni di verdure a foglia verde sia fresche che lesse, grigliate o al forno infine contribuisce a bilanciare l’acidita’ dei cereali aiutando l’organismo a mantenere un buon livello di alcalinizzazione.
In conclusione, un’alimentazione diversa è davvero possibile, e può avere un effetto positivo molto rilevante sulla nostra salute nel lungo periodo.

TI SENTI STANCO, SENZA FORZE E PERDI FACILMENTE LA CONCENTRAZIONE?

Incrementa Fino al 30% la Tua Energia e
Resistenza Quotidiana Attraverso il “Protocollo Alkaenergy™“!

Scopri gratis il Protocollo Alkaenergy™

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Ricorda che iniziando la navigazione nel sito, o scorrendo la pagina, accetti automaticamente le condizioni indicate nell'informativa. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi